Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2013

52 Weeks Project: foto 21/52

Immagine
Mi hanno cambiato l'orario di lavoro e - finalmente- non lavorerò più il sabato :)
Per me, che di sabato ho sempre lavorato, è una grossa, grossissima novità!

PEr un po' non me ne renderò conto, visto che già ero in ferie, ma poi credo sraà una riscoperta del weekende, che adesso passa tanto velocemente... quinid, questa mattina è stato (incrociando le dita) il mio ultimo sabato lavorativo: yeaaaaaaaaah!

Per questa settimana, allora, uan foto della mia scrivania :)
Buon fine settimana (quasi invernale)








Un piccolo sfogo

Non mi piacciono le persone che devono dire la loro, sempre e comunque, come fosse una legge universale da rispettare. Cosa me ne frega di quello che pensi tu su qualunque cosa?! Così come non mi piacciono quelli che devono fare le persone profonde, anche se stai parlando del gusto del gelato. Non mi piaccion nemmeno le persone che ti dicono sempre che va tutto bene, che non hanno problemi mai, che ti descrivono i loro figli come personcine perfette che non urlano non sporcano non si picchiano, che non hnno mai un problema e qualunque cosa ci sia da fare loro la sanno fare. Ma più di tutto, mi piacciono le persone che si autocelebrano, è più forte di me. Saper gioire dei propri progressi e dei propri risultati è una cosa, credersi l’essere più in gamba della terra, o la persona che tutti vorrebbero al proprio fianco, credo sia totalmente diverso. Una ragazza che conosco firma le sue email cumulative con frasi tipo “la vostra super amica” “il mio sorriso contagioso” “”la vostra pazza …

52 Weeks Project: foto 20/52

Immagine
Le settimane volano, le cose da fare per fortuna non sembrano aumentare e il nostro grande giorno si avvicina a passi garndi e spediti... cominica la tensione! Ho le mani che prudono tantissimo dalla vogllia di scrappare, e dalla volgia di fare shopping scrapposo, che non faccio da taaaaaanto tempo. Epoi la mia wish list sta crescendo a dismisura, quinid è bene che mi sfoghi prima di esplodere :) Comunque, per questo mi sono data ancora un mesetto di tempo, mentre aggiorno la lista delle cose da fare, quella dei progetti da finire, quella delle cose da comprare, quella delle 1580 cose diverse che mi vengono in mente... sento il bisogno fisico di mettermi a pastrocciare, perchè quello che sto facendo in questo periodo devo cercare di farlo al meglio, senza dare troppo libero sfogo ai miei raptus. IEri domenica super piovosa, un po’ freddina, con Filippo convalescente da febbre e mal di gola, e io ho passato la giornata a confezionare le bomboniere. Ho avuto un’illuminazione su come an…

52 Weeks Project: foto 19/52

Immagine
La foto della settimana non l’ho scattata io (vale?), ma mi piace troppo. Sabato pomeriggio hanno suonato il campanello di casa. Sorpresa: le mie amiche per l’addio al nubilato :)
Mi hanno lasciato 10 minuti per depilarmi-vestirmi-truccarmi, mi hanno prelevata da casa e portata dalla parrucchiera per farmi l’acconciatura (e io amo farmi lavare i capelli...), poi vestita, caricata in pulmino e portata a Treviso, prima a bere per osterie, poi a mangiare e ballare in un locale. Sono state bravissssssssssssime. Mi sono divertita tantisssssssssssssssssssssimo. Ho riso. Bevuto. Ballato. Bevuto. Chiacchierato. Bevuto.
Grazie a tutte, a quelle che hanno lasciato a casa uomini e pargoli, a quelle che hanno fatto tanta strada, a quelle che hanno avuto l’idea, a quelle che c’erano.


52 Weeks Project: foto 18/52

Immagine
Che settimana, la scorsa! Che settimana.
Il 1° maggio abbiamo fatto la “Marcia delle Lumache”, 6km praticamente camminando, ma tutto sali e scendi, e i piccoletti sono stati bravissimi, anche perchè poi abbiamo passato la giornata a casa di amici, grazie ad un sole bellissimo e quais inaspettato, e siamo tornati a casa tardi... e distrutti :)
Venerdì era una giornata tranquilla, ma il tempo di tornare a casa dalla scuola di Filippo, che Veronica è caduta, ha preso una botta in testa, e ha cominciato a vomitare. Come l’anno scorso. E così via al pronto soccorso, ci hanno portate in ambulanza all’ospedale di Conegliano e abbiamo fatto la notte in osservazione, anche se poi si risolve tutto con un grande spavento, grazie al Cielo. “Se si sveglia e ha fame è un buon segno”. Ecco, si è svegliata alle 7 chiedendo hamburger e patate fritte :) E poi giornata impegnata, grigliata a casa di mia nonna, e poi per la prima volta al cinema. A vedere i Croods, che ci sono piaciuti tanto! Anche qui,…